Fac-simile contratto di locazione ad uso commerciale

CONTRATTO Dl LOCAZIONE D’IMMOBILE DESTINATO AD USO COMMERCIALE

Con la presente scrittura privata, da valere tra le parti ad ogni effetto di legge, redatta in quadruplice copia

Tra

da una parte:
La signora __________, nata a ________ il ______________ e residente a _______ in Via ____________ n. __, C.F.___________________________, di seguito nominata LOCATRICE

e dall’altra parte:


l’azienda “__________________ s.r.l” con sede a ______ in Via ______ n.__, iscritta al registro delle im¬prese di ________ al numero _________ ed al R.E.A. presso la C.C.I.A.A. di _______ al numero ________ P. IVA ______________, qui rappresentata dal signor ________________, (nato a ____ il ____________ e domiciliato presso la sede della Società) in qualità di Amministratore unico, appresso indicata, per brevità, CONDUTTRICE;

 

PREMESSO

 

    1. che la locatrice è proprietaria dell’immobile sito a ______________ in Via ______________ della superficie complessiva di mq. ____ circa di cui mq. ______ circa chiusi, con piazzale esclusivo, libero da qualsiasi gravame e servitù delle proprietà confinanti, che non interferiscono sui beni da dedurre nel presente contratto;

 

    1. che la conduttrice è interessata ad assumere in locazione l’immobile sopra descritto al fine di esercitarvi la propria attività di spedizioniere per la movimentazione della merce, lo stoccaggio, le operazioni di imballaggio, preparazione e costruzione dei materiali di imbal¬laggio, rimessaggio dei propri ed altrui autocarri in attinenza all’attività medesima;

 

    1. che, anche ai sensi dell'art. 1578 c.c., la locatrice dichiara che l’immobile oggetto di quest’atto al momento della consegna è in regola con tutte le norme edilizie ed urbanistiche vigenti, con tutti i requisiti tecnici e strutturali anche per l’immediato ottenimento delle autorizzazioni sanita¬rie, immediatamente utilizzabile per l’attività tipica, su descritta, della conduttrice

 

 

CONVENGONO

ART.1 Ricezione delle premesse
Le premesse costituiscono parte integrante e sostanziale del presente atto a valere anche quale patto.

ART.2 Oggetto e assunzione di garanzia da parte della locatrice

La locatrice, con la sottoscrizione del presente contratto, concede in locazione commerciale per uso di deposito- magazzino alla conduttrice, che a tale titolo accetta, l’immobile sito a ______________ in Via ______________ della superficie di circa mq. ______così ripartiti: a) mq. _____ circa destinati a magazzino, deposito e lavorazione imballaggi; b) mq. _______ circa destinati ad area di parcheggio manovra e rimessaggio delle strutture mobili necessarie all’attività della conduttrice; contestualmente alla sottoscrizione del presente contratto la parte locatrice, previa redazione di un apposito verbale, consegna i locali in oggetto alla Società conduttrice, garantisce che il predetto immobile è in regola con tutte le norme urbanistiche vigenti e che per lo stesso sussistono anche tutte le condizioni prescritte dalla legge ai fini della agibilità, occupabilità, abitabilità ed allaccio alla fogna, impegnandosi a mallevare la parte conduttrice da qualsivoglia pregiudizio possa derivarle (anche in relazione all’attività commerciale da quest’ultima svolta) da qualsiasi genere di irregolarità urbanistica o amministrativa riguardante i locali in oggetto e le sue pertinenze. con normale scarico, relativi alla res locata. Ad ogni modo la revoca di concessioni, autorizzazioni o licenze amministrative relative alla agibilità e alla destinazione d'uso contrattualmente pattuita tra le parti per l'immobile de quo comporterà la risoluzione di diritto del presente contratto ex art. 1456 c.c. mediante invio da parte del conduttore d’apposita comunicazione con ricevuta A/R al domicilio della locatrice;

ART.3 Durata

La locazione avrà la durata di anni sei con inizio dalla consegna del locale prevista il __________ fino al ____________. La conduttrice ha facoltà di recedere anticipatamente dall’odierno contratto purché con preavviso di almeno sei mesi. Alla scadenza naturale il contratto si intenderà rinnovato se la conduttrice non darà disdetta con preavviso di sei mesi tramite lettera raccomandata;

ART.4 Canone di locazione

Il canone annuo di locazione è stabilito in Euro ________ (_________/00) da pagarsi in rate mensili anticipate di Euro _______ (__________/00) ciascuna/mese di uguale importo presso il domicilio della locatrice entro i primi cinque giorni di ogni mese;

ART.5 Aggiornamento ISTAT

Il canone di locazione sarà aggiornato annualmente nella misura del 75% delle variazioni ISTAT dell’indice dei prezzi al consumo per famiglie di operai ed impiegati intervenute nell’anno precedente, su richiesta scritta della locatrice;

ART.6 Termini di pagamento

La conduttrice non potrà in alcun modo ritardare il pagamento del canone e degli oneri accessori oltre i termini stabiliti dalle vigenti disposizioni e non potrà far valere alcuna azione o eccezione se non dopo eseguito il pagamento dei canoni scaduti; il mancato pagamento di due canoni mensili costituirà motivo di risoluzione ex art. 1456 c.c.;

ART.7 Destinazione dei locali

La conduttrice s’impegna a non destinare l’immobile oggetto del contratto ad usi diversi da quelli stabiliti nelle premesse se non dietro esplicito consenso scritto della locatrice. Ai fini di quanto previsto dalla L. n. 392/78, la parte conduttrice dichiara che l’immobile verrà utilizzato per attività che non comporta contatti diretti con il pubblico. Il mutamento di destinazione senza consenso è considerato di comune accordo grave inadempimento contrattuale con conseguente risoluzione autom tica di diritto del contratto;

ART.8 Sub-locazione

E’ espressamente consentita la cessione del contratto unitamente all’azienda, nonché la sub-locazione o affitto di azienda e/o di ramo, gestione di ramo, installazione di attività di minideposito e self-deposito, purché ciò avvenga nel rispetto di quanto previsto nel presente contratto e purché ciò non comporti alcun onere aggiuntivo a carico della locatrice;

ART.9 Recesso della conduttrice e clausola risolutiva espressa

Ai fini di quanto previsto dall’articolo 27, comma 8° della legge 392/ 1978, si dichiara che specifico motivo di recesso per giusta causa del conduttore, potrà essere la revoca per qualunque motivo di una delle autorizzazioni amministrative sopra indicate nonchè di quelle inerenti la sua specifica attività imprenditoriale (nessuna esclusa quali, a titolo esemplificativo e non esaustivo, le autorizzazioni amministrative per l’esercizio dell’attività di spedizioniere, autotrasportatore e magazzinaggio di merce per conto di terzi, il nulla osta prevenzioni incendi rilasciato dai VV. FF. ed il nulla osta tecnico sanitario concessioni), o mancato godimento o impossibilità di fruizione normale di utenze richieste dalle vigenti leggi ai fini dello svolgimento dell’attività su descritte da esercitarsi da parte del conduttore che potrà comunque avvalersi di detta facoltà per sopravvenuta insufficienza dei locali per espansione dell’attività, il diniego di concessione o di rinnovo da parte della P. A. della licenza d’esercizio nonché di tutte quelle autorizzazioni amministrative necessarie alla specifica attività della conduttrice, sempre che non dipendano da fatto colposo o doloso della stessa;

ART.10 Conformità dei locali

Con salvezza di quanto prescritto dall'art. 2 del presente contratto in materia di licenze ed autorizzazioni amministrative, il conduttore dichiara che l’immobile è adatto all’uso convenuto. La parte locatrice acconsente a che il conduttore possa eseguire, a propria cura e spese, tutte quelle opere edilizie e non, necessarie al conseguimento dei propri scopi, previa comunicazione sui lavori da eseguire e comunque sempre che siano eseguiti nel rispetto delle Leggi e delle norme vigenti e senza alcuna responsabilità da parte della locatrice sia di ordine civilistico che penale. Tali lavori, opere, comprese le modifiche ai locali, nonché agli impianti tutti, dovranno essere realizzati a cura, spese e rischio di parte conduttrice. In caso di diniego della proprietà di autorizzazione alla esecuzione nei dieci giorni della comunicazione, le opere verranno asportate alla cessazione del rapporto con riduzioni in ripristino alla riconsengna. Il tutto a cura e spese della conduttrice. I miglioramenti e le addizioni autorizzati, resteranno (salvo diverso accordo) gratuitamente acquisiti a favore della locatrice al termine del rapporto. La locatrice garantisce espressamente che la proprietà sottoscriverà le domande e/o progettazioni che dovessero richiedere (ai fini di terzi e della ______________ srl) il suo benestare con effetti anche della P. A. immediatamente e comunque non oltre quindici giorni dalla sottoposizione della domanda e/o progettazione, alla stessa, (purché a norma di Legge). E’ espressamente consentito al conduttore di apporre insegne esterne, cartelli od altro purché in regola con le autorizzazioni ed obblighi di Legge;

ART.11 Riparazioni

Tutte le riparazioni di cui all’articolo 1609 del cc e le riparazioni di piccola manutenzione previste dall’articolo 1576, sono a carico della conduttrice così come ogni altra spesa di ordinaria gestione inerente agli impianti, ai servizi, le spese condominiali e comunque acqua e fogne; la locatrice potrà sostituirsi alla conduttrice qualora questa non vi provveda tempestivamente ed il relativo costo / onere dovrà esserle rimborsato entro trenta giorni dall’eventuale riparazione.

ART.12 Deposito cauzionale
Il conduttore deposita la somma di € ____________ (già versati alla data di sottoscrizione del presente contratto che ne costituisce quietanza) pari a due mensilità di canone e ciò in garanzia dei danni, accantonata come in cauzione.
Detta somma sarà restituita dopo la regolare riconsegna dei locali e non potrà essere mai imputata in conto canoni.

ART.13 Autorizzazione all’accesso
La conduttrice si impegna, tramite preventiva richiesta, a consentire alla locatrice, o suoi incaricati, l’accesso nell’immobile oggetto del presente contratto, per controllare lo stato di manutenzione dello stesso. Tale verifica può essere fatta in orari convenuti e non può intralciare la regolare attività della conduttrice.

ART.14 Esonero di responsabilità
La locatrice è esonerata da responsabilità in caso di interruzione degli impianti relativi ai servizi attualmente installati o da installare e da eventuali danni rati a terzi per l’esercizio dell’attività svolta in detti locali ove non dipendente da fatto omissivo o commissivo della locatrice stessa.

ART.15 Dichiarazione della conduttrice
La conduttrice all’atto della consegna verrà costituita custode dell’immobile e dichiarerà di avere attentamente visitato i locali, di averli trovati in buono stato di manutenzione e adatti all’uso convenuto, ovvero verbalizzando eventuali difetti preesistenti, obbligandosi a restituire l’immobile e gli impianti al termine della locazione nello stesso stato salvo il deperimento d’uso, pena il risarcimento del danno. Ai fini e per gli effetti di quanto previsto dall’articolo 2051 e 2053 cc le parti sono e rimarranno responsabili per fatti od omissioni o commissioni secondo dipendenza degli stessi da comportamento a ciascuno riferibile in via esclusiva.

ART.16 Spese
Sono a carico della conduttrice, nella misura del cinquanta per cento, l’imposta di bollo, la spesa di registrazione del presente contratto e degli eventuali rinnovi. Dette spese potranno essere recuperate dalla conduttrice a detrazione dal primo canone successivo alla spesa stessa.

ART.17 Registrazione
Il presente contratto sarà registrato a cura della conduttrice e con recupero del cinquanta per cento dell’onere da controparte detraendo la competenza dal primo ca¬none di locazione successivo alla registrazione.

ART.18 Efficacia – forma delle modifica - atti di mera tolleranza
Le clausole cui alla presente scrittura sono valide ed efficaci tra le parti e determinanti del loro consenso all’atto. Modifiche al presente atto potranno essere adottate ed essere efficaci od operanti solo se adottate in forma scritta, pena la convenzionale inefficacia o nullità. Ogni eventuale mancata conte¬stazione di comportamenti contrari alle previsioni del presente contratto costituirà semplice atto di tolleranza e non potrà mai eccepirsi dalle parti desuetudine, caducazione, inefficacia o invalidità di sorta.

ART.19 Elezione di domicilio
Le parti eleggono rispettivamente domicilio;
a) La locatrice presso la propria residenza a ______________ in Via ________ n__
b) La conduttrice presso la propria sede legale a ______ in Via _________ n. __

ART.20
Comunicazioni: Le parti provvederanno a comunicare reciprocamente l’una all’altra ogni modifica del proprio domicilio (rispetto a quello sopra indicato) o di ogni dato rilevante ai fini del presente contratto.

ART.21
Foro competente: Per le eventuali controversie che dovessero insorgere relativamente al contratto e/o sua esecuzione, sarà competente in via esclusiva il foro di Roma ex articolo 447 bis cpc.

Luogo, data ______________